Orari d’apertura

Museo

ma – do 10:00 – 17:00

lu Chiuso

Orari d’apertura speciali

ve 10.4.2020 10:00 – 17:00 Venerdì santo

do 12.4.2020 10:00 – 17:00 Pasqua

lu 13.4.2020 10:00 – 17:00 Lunedì di Pasqua (Pasquetta)

ve 1.5.2020 10:00 – 17:00 Festa del lavoro

gi 21.5.2020 10:00 – 17:00 Ascensione

do 31.5.2020 10:00 – 17:00 Pentecoste

lu 1.6.2020 10:00 – 17:00 Lunedì di Pentecoste

sa 1.8.2020 10:00 – 17:00 Festa nazionale

do 20.9.2020 10:00 – 17:00 Digiuno federale

lu 21.9.2020 Chiuso Lunedì del digiuno federale

Mostrare tutto

Orari d’apertura

Museo

ma – do 10:00 – 17:00

lu Chiuso

Orari d’apertura speciali

ve 10.4.2020 10:00 – 17:00 Venerdì santo

do 12.4.2020 10:00 – 17:00 Pasqua

lu 13.4.2020 10:00 – 17:00 Lunedì di Pasqua (Pasquetta)

ve 1.5.2020 10:00 – 17:00 Festa del lavoro

gi 21.5.2020 10:00 – 17:00 Ascensione

do 31.5.2020 10:00 – 17:00 Pentecoste

lu 1.6.2020 10:00 – 17:00 Lunedì di Pentecoste

sa 1.8.2020 10:00 – 17:00 Festa nazionale

do 20.9.2020 10:00 – 17:00 Digiuno federale

lu 21.9.2020 Chiuso Lunedì del digiuno federale

Mostrare tutto

A tavola! Che cosa mangia la Svizzera?

Château de Prangins | 7.4.2019 - 20.10.2019
Data di pubblicazione 4.4.2019

«Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei»: sulle note di un detto quanto mai di attualità nell’era dei social media, mettere le varie pietanze sotto gli occhi di tutti è diventato un vero e proprio fenomeno sociale. Grazie a un flusso inesauribile di informazioni a portata di mano, la tracciabilità, la stagionalità degli alimenti che consumiamo e le condizioni di lavoro degli operatori della filiera alimentare sono oggi criteri di scelta che elevano il cibo a una questione sociale, politica ed economica. L’atto di alimentarsi, di per sé un bisogno vitale, è un crocevia di pratiche culturali e mediche e nel contempo un’espressione di scelte religiose ed etiche.

In totale sintonia con l’epoca, la mostra «A tavola! Che cosa mangia la Svizzera?» va a sollevare il coperchio della pentola dell’Homo helveticus. La cultura culinaria svizzera, in costante evoluzione, si riflette nella pluralità delle sue specialità regionali. Che cosa racchiude il nostro patrimonio gastronomico? Dove affonda le sue radici? Combinando un approccio scientifico, storico e ludico senza tralasciare i piaceri del palato, questa mostra è imperniata sulle buone maniere a tavola e sui diversi modi di preparare e consumare gli alimenti. Getta inoltre uno sguardo sui meccanismi soggiacenti alle carestie e ai periodi di abbondanza, nonché sui tabù e sugli effetti delle mode alimentari.

Grazie a un ricco ventaglio di oggetti inediti, nonché alla proficua collaborazione con Slow Food e la Maison de la Rivière, il Museo nazionale svizzero – Castello di Prangins punta i riflettori sulla Svizzera romanda. Il percorso espositivo mette inoltre in luce i legami sociali che si sono creati intorno alle ricette della tradizione familiare, nonché le conoscenze trasmesse attraverso le innovazioni professionali. La produzione locale, la biodiversità e il patrimonio vegetale saranno al centro dell’attenzione sull’arco delle varie stagioni nell’orto del museo, il più grande conservatorio di ortaggi caduti nell’oblio e frutti rari della Svizzera.

Immagini

Donna che ripara una rete

Pescatori del lago Lemano | reportage fotografico, ASL, 1944 ca.

Copyright: Museo nazionale svizzero

Scatola di Toblerone

1920 ca., cartone

Copyright: Museo storico di Berna | Christine Moor

Hans Asper, Pesci

1540, disegno acquerellato

Copyright: Museo nazionale svizzero

Pera Sept-en-Gueule del Castello di Prangins

fotografia di Jeanine Jousson, 2011

Copyright: Museo nazionale svizzero

Medaglia dell’inflazione in ricordo della carestia del 1817

1819 ca., stagno e cartone

Copyright: Museo nazionale svizzero

Cestino per il picnic

1900-1925, vimini intrecciato

Copyright: Museo nazionale svizzero

La macelleria

di Madame Tricot alias Dominique Kähler Schweizer, Wil SG

Copyright: Daniel Ammann, Herisau

Picnic sul ghiaccio a Saint-Moritz

fotografia di Rudolf Zinggeler-Danioth, fine del 19°-inizio del 20° secolo

Copyright: Museo nazionale svizzero

Tatiana Oberson

Responsabile Comunicazione, marketing e fundraising

Château de Prangins Château de Prangins +41 22 994 88 68 tatiana.oberson@museenational.ch

Ricerca